Dieta Zona come funziona

  • Sharebar
  • Aumenta
  • Diminuisci

Dimensione attuale: 100%

Facciamo cose incredibili, siamo anche capaci di volare, ma non abbiamo la minima idea di cosa mangiamo e perché. Mangiamo a caso quello che ci dicono in TV o quello che vediamo sui menù. Mettereste un combustibile a caso in un Airbus che vi deve portare da NewYork a Roma? Vi do 4 scelte: benzina verde, gasolio, metanolo, Avgas 100LL sono praticamente uguali ed una è apposta per gli aerei. Se non usate kerosene JP1 siete morti ancora prima del decollo. Eppure l'ingeniere che ha progettato i turboreattori non ha la minima idea del combustibile che mette nel suo corpo e che gli consetirà di andare da casa al lavoro... ma come abbiamo fatto a ridurci così? I nostri antenati 15000 anni fa mangiavano meglio di noi ora.

Dieta Zona, perché funziona: il meccanismo, i principi.

La Dieta Zona è un programma alimentare che mira a far conoscere un po' alla volta come sono suddivisi gli alimenti e come utilizzarli al meglio.

Il lato migliore della Zona (Dieta a Zona, Dieta Zona, Pro Zona o come volete chiamarla) è che si possono utilizzare i grassi (preferibilmente olio di oliva, mandorle, noci), per dimagrire, anzi, in questo regime alimentare sono proprio i grassi che aiutano il metabolismo e che sono alla base della produzione energetica. Un grammo di grasso produce il doppio di energia di un grammo di carboidrati. Ecco perchè funziona bene con la metà delle calorie che secondo quelli della TV dovresti assumere.

Infatti, quando si innesca la Zona, cioè quando si entra in quel particolare stato di rendimento psicofisico indotto dall'assunzione di proteine/carboidrati nel rapporto di 0,75 ovvero quando si assumono proteine pari a 3 unità e carboidrati pari a 4 unità, assieme nello stesso pasto, si attiva il procedimento di utilizzo dei grassi per la produzione di energia. Oppure, vista in altro modo, si tiene sotto controllo il livello di insulina rilasciando gradualmente i glucidi (gli zuccheri) nel sangue e questo ha 2 benefici: evita di fermare il consumo di grassi come fonte primaria di energia e impedisce la conversione degli zuccheri in eccesso nel flusso ematico in adipe.

Con la Dieta Zona non si devono modificare le proprie abitudini alimentari più di tanto, non è necessario mangiare di meno, ma suddividere la giornata in più pasti, più contenuti. Per poter cucinare dei pasti in zona non è necessario iniziare a conoscere quali sono le fonti di carboidrati favorevoli e non, le fonti di proteine favorevoli e non, le fonti di grassi favorevoli e quelli da evitare. Un passo alla volta, iniziando da esempi già pronti, nel giro di qualche giorno si sarà in grado, non solo di preparare dei pasti sani ed equilibrati, ma di diventare padroni della propria vita in fatto di alimentazione, cosa che nessuno mai ci ha insegnato, finora.

Igiene alimentare!

La dieta zona nasce da un concetto molto semplice: scegliere gli alimenti ad alto contributo nutritivo che diano il migliore rendimento in prestazioni per tutti i sistemi del nostro organismo, da quello immunitario alla risposta muscolare, dalla lucidità all'energia mentale. La Zona non è una dieta nel senso stretto del termine, perchè nessun alimento è proibito, nemmeno quelli ad alto rischio cardiovascolare, è un metodo alimentare pensato prima per la salute, poi come dieta dimagrante e solo dopo con degli accorgimenti come dieta performante per gli sportivi di alto livello.

E' definita "a zona" perché le proporzioni di Proteine (P) e Carboidrati (C) devono rientrare entro un certo intervallo, definito appunto zona. Più preciso è il rapporto, migliore è l'efficacia del programma alimentare, quindi rimanendo "in zona" sia come preparazione dei pasti, sia come stato di forma, si innescano tutti quegli effetti positivi di un'alimentazione equilibrata, sana e ad alto rendimento.

Inoltre, la zona non è solo una formula di rapporto tra i vari macronutrienti ma insegna soprattutto quali sono le fonti alimentari più indicate per il nostro organismo e quali no, dove gli alimenti favorevoli sono i protagonisti a discapito di quelli sfavorevoli per, finalmente dopo 15.000 anni contribuire di nuovo all'assunzione dei macronutrienti (proteine, carboidrati e grassi) e dei micronutrienti (sali, coenzimi e antiossidanti) necessari al nostro organismo per metabolizzare tutti i processi di rigenerazione e gestione del nostro organismo, al meglio, senza essere costretto ad autoprodursi gli elementi essenziali e a doversi adattare e talvolta soffrire per una condizione paradossale: la malnutrizione che deriva dall'uso eccessivo dei vari alimenti di consumo di massa.

Tranquilli: non è una dieta iperproteica e nemmeno un programma alimentare ipocalorico.

Per i più disinformati la Zona non è un programma ipocalorico e non è una dieta iper proteica ma stabilisce il giusto apporto giornaliero di proteine secondo le tabelle comuni a tutti i nutrizionisti, fabbisogno che ovviamente è per ognuno di noi diverso, in base al tipo di attività e alla propria struttura fisica. Successivamente integra le calorie necessarie con fonti di grassi e carboidrati favorevoli.
Con la Zona, il concetto di fame è proibito, si deve evitare di avere fame per non rallentare il metabolismo. Alle volte (per quelli che ancora pensano che sia ipocalorica e che non ci capiscono un gran chè) si ha difficoltà a mangiare tutto.

Ma com'è possibile dimagrire, se si mangia tanto?

Non si mangia tanto si mangia il giusto. Ci sono tutta una serie di "trucchi" e di cose da fare e diventa divertente scoprire e gestire i pasti. Si possono fare combinazioni che mirano al volume o altre che mirano alla sostanza. Si dimagrsce naturalmente senza stressare l'organismo con il rischio di esporlo a pericoli inutili, non si deve rimanere monitorati o a contatto con il nutrizionista come in alcuni programmi estremi, si rafforza il sistema immunitario e la struttura corporea, ci si abitua a mangiare sano. Si riconoscono i cibi per quello che apportano prima di valutarli solo per il loro sapore.

Ma posso mangiare di tutto?

Ovviamente alcuni alimenti sono da limitare, ma niente è proibito. Conoscere la Zona significa conoscere meglio il proprio corpo e gli effetti che il cibo ha sul nostro organismo e cosa fare esattamente per mantenerlo sempre in ordine e alla massima efficienza. In questo modo riacquisterai la sensibilità per capire cosa ti fa bene e cosa invece va limitato.

Senti ma... Sono un atleta, io che benefici ho?

A te cambia la vita, ma è meglio se scopri una cosa alla volta, vedi la guida sulla Dieta Zona Paleozona per ciclisti, maratona e triatlon se fai Endurance. Orientare la produzione energetica sul consumo di grasso IMT intramuscolare, non solo significa avere fonti di energia praticamente illimitate, ma significa risparmiare il consumo di glicogeno e poterlo utilizzare tutto nelle fasi più intense, dove serve spingere. E mentre gli altri sono esausti tu ne hai ancora all'infinito. Addio crampi. Il muscolo rimane intatto e non viene più utilizzato per convertire proteine in glicogeno. Hai più tempo per allenarti, trovi prima la condizione. Riduci le probabilità di infortunio muscolare. E se vuoi aumentare la resistenza del 30% in più in 6 settimane (studio Univ. Zurigo) c'è un trattamento con le vibrazioni Galileo@ ma questa è un'altra storia.

Ma devo pesare tutto?

Quante domande! In realtà si può fare benissimo ad occhio ma ti serve un periodo iniziale in cui sarebbe bene pesare gli alimenti a crudo per capire le quantità da utilizzare di ogni macronutriente. Abbiamo sviluppato un compilatore apposta per non dover usare le tabelle degli alimenti. Tu selezioni il cibo, e variando la quantità vedi se sei in zona oppure no. Puoi anche utilizzare i pasti già pronti, ma non sappiamo se saranno ti tuo gradimento, non è meglio se ti prepari qualcosa tu con le cose che ti piace mangiare? Partendo da quelle favorevoli, o abbiando sempre una fonte favorevole se scegli una fonte sfavorevole.

E la cellulite?

Per la cellulite non ti dico nulla, sarai tu a dirmi qualcosa tra meno di 10 giorni, te l'assicuro! E non solo su quella.

Ora basta domande e se vuoi veramente vedere come si fà, passa alla guida rapida.

DIETA ZONA - GUIDA RAPIDA > 
Se vuoi scoprire subito come impostare la Dieta Zona vai alla Guida Rapida e vedi quali sono le basi e le regole da seguire.