Dieta stressante, dieta inutile

Da recentissimi studi è stato finalmente provato anche da enti ufficiali, esterni all'ambito della zona, che un programma di alimentazione stressante basato su rinunce, a lungo termine, si riduce ad un nulla di fatto. Il lato migliore della zona è che si possono utilizzare i grassi nei pasti, per dimagrire, anzi, in questo regime alimentare sono proprio i grassi base della produzione energetica. Inoltre non si devono modificare le proprie abitudini alimentari se non per il rapporto tra le quantità di macronutrienti.

La dieta zona, detta anche dieta a zona o pro zona, nasce da un concetto molto semplice: sviluppare un mix di alimenti e di modalità di assunzione che diano il migliore rendimento in prestazioni e salute.

Nonostante non sia di lettura immediata, niente che porti a dei risultati lo è..., la zona offre dei vantaggi indiscutibli sopratutto come dieta per la salute, poi come dieta dimagrante e come dieta performante. E' definita "a zona" perchè le proporzioni degli alimenti sono stabiliti in un certo range, definito appunto zona, più preciso è il rapporto, migliore è l'efficacia del programma alimentare, quindi rimanendo "in zona" si innescano tutti quegli effetti positivi di un'alimentazione non solo bilanciata ma anche ad alto rendimento. Inoltre, la zona non è solo una formula di rapporto tra i vari macronutrienti ma stabilisce anche le fonti alimentari più indicate per il nostro organismo, mettendo in primo piano gli alimenti più favorevoli a discapito di quelli sfavorevoli.

Per i più disinformati, poi, la Zona non è una dieta iper proteica ma stabilisce il giusto apporto giornaliero di proteine, per ognuno di noi diverso, in base al tipo di attività. Conoscere la Zona significa conoscere meglio se stessi e cosa fare per mantenere in ordine la propria macchina biologica, il nostro corpo umano.

Commenti

Ritratto di lunetta84

Buonasera, rispondo a questo post sperando di fare la cosa giusta.Ho seguito la zona 2 anni fa con risultati eccezionali, poi ho dovuto sospenderla ma continuando a mangiare bene,salvo una parentesi di iperproteica che mi ha rovinata. Dopo il matrimonio ho smesso con la iper proteica ed ho mangiato in maniera diciamo "mediterranea" privilegiando comunque proteine e grassi buoni tanta frutta e verdura. Da circa un mese ho ripreso la zona. Già dopo la prima settimana avevo perso piu di un kg, seconda settimana 400 gr poi stop!Inoltre mi è comparsa una strana pancetta.Attualmente peso intorno ai 59,9-60 kg alta 1,67 corporatura piuttosto robusta e attività fisica 3/4 volte a settimana ma non intensa stepper e camminata +addominali per un totale di circa 40-45 min cada allenamento.Io sono una persona che si stressa molto facilmente, non so se possa dipendere da quello l arresto del dimagrimento, oppure dal fatto che adesso mi sembra di mangiare più di prima e che quindi il mio fisico si debba abituare.Altra ipotesi è che il mio metabolismo mi stia abbandonando perchè ho tirato troppo la corda!Esiste qualcosa che posso fare oppure posso solo attentere????GRAZIE!

Ritratto di Sasha Marvin

Potrebbe essere che dato il cambio di alimentazione l'intestino sia in difficoltà. Un buon lassativo o (meglio) un programma di depurazione e di riavvio intestinale potrebbe essere la soluzione.

Ritratto di lunetta84

Buongiorno e grazie della risposta. Che programma depurativo potrei seguire? Da pochi giorni ho scoperto di avere le ovaie micropolicistiche che tra i disturbi hanno l 'insulino-resistenza.Potrebbe essere quello anche che blocca il dimagrimento?Appena avrò i risultati degli esami del sangue inizierò la cura, nel frattempo continuo a seguire la zona, ma sono un po frustrata..